DANTE ED IL QUADRIVIO DELLE SCIENZE

DANTE ED IL QUADRIVIO DELLE SCIENZE

Conclusioni e Prospettive

9 DICEMBRE 2021 Dalle 10.30 alle 16.30 Aula Magna · Sapienza Università di Roma Giornata di chiusura delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. L'evento si svolgerà in presenza nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di contenimento pandemico e verrà trasmesso in diretta sul canale YouTube di Sapienza.
CONDIVIDI SUI SOCIAL

Dante e le Discipline del Quadrivio
Conclusioni e Prospettive

Durante la giornata che chiuderà le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, dopo il saluto introduttivo della Rettrice della Sapienza, Prof.ssa Antonella Polimeni e del Presidente della Fondazione Roma Sapienza, Prof. Eugenio Gaudio, e della Direttrice del Centro H2CU, Prof.ssa Beatrice Vallone, verrà presentato il volume curato dal Prof. Franco De Vivo, che raccoglie i contributi originali, multidisciplinari e di alto valore scientifico presentati nella giornata dedicata a Dante e Discipline del Quadrivio tenutasi il 14 Aprile 2021. Presenta il volume il Prof. De Vivo. Seguirà la presentazione del progetto “Studanteum” ideato dal Prof. Lucio Barbera (Sapienza e Unesco Chair of Sustainable Urban Quality and Urban Culture). La Prof.ssa Anna Irene Del Monaco ed il Prof. Lucio Barbera presenteranno il progetto dello Studanteum, ispirato al visionario progetto del Danteum di Giuseppe Terragni, nel 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, un concetto innovativo di edifici modulari che unirà Accademia e società civile. La diversa coniugazione del moderno Danteum potrebbe essere un punto di riferimento in Italia e all'estero, compresi gli Stati Uniti, per partnership collaborative e inclusive. A seguire interventi dagli Stati Uniti, a testimonianza dell’interesse sempre vivo nei confronti della figura di Dante e, nell’attualità, nei confronti del progetto dello Studanteum. Dopo il concerto ispirato all’opera di Dante chiuderà i lavori Stefania Giannini (Vice Direttore Unesco per il Settore Educazione).

Studanteum della Sapienza

Impulso tematico: Lucio Ubertini Progetto: ideazione Lucio Barbera, ricerche Anna Irene Del Monaco Lo Studanteum della Sapienza è un Centro di residenza, di studio e di manifestazioni artistiche, realizzabile in ogni città nel mondo, dedicato a Dante Alighieri. Esso è ideato come luogo dedicato al fondersi e al compenetrarsi delle conoscenze umane, vissute e celebrate dal nostro sommo poeta come arti del Quadrivium e del Trivium, cioè del pensiero scientifico e umanistico. Lo Studanteum della Sapienza è, dunque, sede permanente di incontro e di lavoro in comune nel segno dell'interdisciplinarità e della collaborazione tra culture diverse, solo apparentemente lontane. In esso la memoria dell’opera di Dante sarà simbolicamente presente sia in un una Lampa in acciaio e luce ispirata all’immagine dei cerchi dei beati attorno alla somma Sapienza, sia nella stessa organizzazione spaziale del complesso architettonico, raggiunta con l’uso dinamico della spirale aurea, simbolo dell’ascesa verso la luce, che già Giuseppe Terragni - il genio dell’architettura italiana caro anche a Bruno Zevi - usò per il suo poetico progetto del Danteum, mai realizzato. La spirale modellerà i volumi degli spazi di studio, spettacolo e ricreazione, che sono coronati dalla Lampa della Sapienza. Il progetto è predisposto per un numero di residenti che si immagina mai inferiore a quattrocento: esso è scalabile, cioè adattabile a diversi lotti urbani, dai più ampi, attorno a un ettaro, ai più compatti, meno di duemila metri quadrati, adatti a centri urbani di grande densità. In ogni soluzione, dalla più ampia alla più compatta, le ragioni funzionali e simboliche del progetto restano costanti. Gli spazi per le attività collettive sono tali da poter essere destinati con elasticità ai programmi che verranno di volta in volta con precisione definiti. Le geometrie e le dimensioni dei volumi architettonici consentono una realizzazione semplice con le correnti tecnologie attuali, dal cemento armato, all’acciaio, al legno lamellare. Nel caso lo si ritenga opportuno, il progetto è predisposto all’uso dei dispositivi per il risparmio energetico più aggiornati.

SALUTI ISTITUZIONALI

10:30 ANTONELLA POLIMENI Magnifica Rettrice dell’Ateneo Sapienza EUGENIO GAUDIO Presidente Fondazione Sapienza ORAZIO CARPENZANO Preside Architettura Sapienza PIERO BASSETTI Presidente del Italica Global Community

QUADRIVIO

11:00 FRANCO DE VIVO Dip. Lettere e Filosofia · Università Roma Tor Vergata BENEDETTO SCOPPOLA Dip. di Matematica · Università Roma Tor Vergata PRESENTAZIONE DEL VOLUME Dante ed il Quadrivio

STUDANTEUM

11:40 ANNA IRENE DEL MONACO Facoltà di Architettura · Sapienza STUDANTEUM E STUDENTATI NEL MONDO

STUDANTEUM

12:00 LUCIO BARBERA Unesco Chair of Sustainable Urban Quality and Urban Culture, notably in Africa PRESENTAZIONE PROGETTO STUDANTEUM

12:30

L U N C H B R E A K

12:30

Lunch Break

REMARKS FROM USA ACADEMIC AUTHORITIES

14:00 Chair: V. GOLDSMITH Pace Univerity ed Emeritus Fellow H2CU FABIO FINOTTI Direttore Istituto Italiano di Cultura ANTONIO NANNI University of Miami ANGELA LOMBADI University of Texas San Antonio GIOVANNA SUMMERFIELD Auburn University, Alabama

CHIUSURA LAVORI

15:00 LUIGI NICOLAIS Consigliere per le Politiche della Ricerca · MIUR

CONCERTO MuSa CLASSICA SAPIENZA

15:30 Direttore M° FRANCESCO VIZIOLI Musiche su testi di Dante di Gaetano Donizetti • Amilcare Ponchielli

L'evento è gratuito e non ha bisogno di iscrizione. Per ulteriori informazioni compilare il form.